domenica 12 ottobre 2008

Crostata alle nocciole


Ingredienti:

Pasta frolla
180 g nocciole
4 cucchiai marmellata a piacere
40 g amaretti


Preparazione:

Preparare la pasta frolla secondo la ricetta base ma in più aggiungere alla farina 80 g di nocciole tritate e l'albume del secondo uovo.
Prendere i due terzi del panetto di pasta frolla e foderare una tortiera.
Stendere la marmellata, cospargere con 50 g di nocciole tritate e gli amaretti briciolati.
Chiudere la torta con il resto della pasta tirata fine.
Distribuire il resto delle nocciole su tutta la torta premendo un po' con le mani in modo che si affondino nella pasta.
Cuocere per 35-40 minuti a 190/200°.


by Sonia
grazie per la ricetta fa sempre il suo figurone!!!!!


 versione rotonda.
 

venerdì 10 ottobre 2008

Ravioli di zucca



Ingredienti :

per la pasta:
500 g farina di grano duro rimacinata
250 g farina di grano tenero
5 uova
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
acqua q.b.
sale q.b.

per il ripieno di zucca :
1 kg di zucca
50 gr burro
1 cipollotto
3-4 cucchiai di pangrattato
3-4 cucchiai di grana grattugiato
sale e noce moscata


Preparazione:

Tagliare la zucca a fette, senza togliere la buccia, metterla in una pirofila con un bicchiere di acqua sul fondo e far cuocere in forno a 160° per circa 1 ora.
Trascorso questo tempo, togliere dal forno, lasciare intiepidire, poi togliere la buccia e frullare la polpa nel frullatore.
Sciogliere il burro in un tegame facendolo insaporire con il cipollotto.
A questo punto versare il burro insaporito sopra la zucca, aggiungendo subito dopo il pan grattato, il formaggio, il sale e la noce moscata.
Si deve ottenere un impasto morbido ma non bagnato, in quest'ultimo caso possiamo aggiungere ancora del formaggio o pane grattugiato.



Una volta preparato il ripieno possiamo iniziare a preparare la pasta.
Mescolare le due farine, disporle a fontana e, nel centro, rompere le uova.
Iniziare ad impastare aggiungendo l'olio e il sale; se l'impasto risultasse troppo asciutto, regolare con dell'acqua tiepida.
Formare un bel panetto e lasciare riposare coperto per almeno mezz'ora.
Con la macchina per la pasta iniziare a tirare la sfoglia.
Quando riusciremo a tirarla sufficientemente sottile, stenderla sopra uno stampo per ravioli e iniziare a mettere il ripieno.




Chiudere con un'altra sfoglia di pasta e premere bene con il mattarello.

Sformare e continuare fino alla fine degli ingredienti.
Con una rotellina per dolci dividere tutti i ravioli uno ad uno e sistemarli sopra un vassoio per poterli surgelare.
Il giorno dopo, quando saranno surgelati, potete fare le divisioni in sacchetti contando 20/25 ravioli a persona.

Per esaltare il loro sapore gustateli conditi con burro e salvia.

Se sostituiamo la farina di grano tenero con 250 g di farina integrale di farro o Kamut avremo un raviolo semi integrale buonissimo...





giovedì 9 ottobre 2008

Marmellata di pere cotogne


Ingredienti:

700 g pere cotogne
500 g zucchero
250 ml acqua
1 mela


Preparazione:


Sbucciare e tagliare a pezzetti piccoli la frutta.

Metterli in un tegame con lo zucchero e l'acqua.

Portare ad ebollizione mescolando ogni tanto e schiumando se necessario.

Cuocere a fuoco basso fino a quando la pera cotogna sarà morbida.
A questo punto per avere una marmellata più omogenea dare una passata con il minipimer.
Invasare calda e capovolgere i vasi fino a quando saranno freddi, poi riporre in dispensa.


Pomodorini verdi



SONO STATA IN VAL CAMONICA (BS) IN VISITA DA AMICI E HO RICEVUTO IN DONO, OLTRE AD UNA GIGANTESCA ZUCCA E DELLE PERE COTOGNE, QUESTI POMODORINI VERDI. SONO MOLTO PICCOLI E RACCHIUSI IN UNA BUCCIA FINE.

MI E' STATO SUGGERITO DI MANGIARLI CONDITI CON I POMODORI ROSSI COMUNI, MA VORREI SAPERNE DI PIU' E PER QUESTO CHIEDO A TUTTI COLORO CHE VISITANO IL MIO BLOG SE HANNO INFORMAZIONI SU QUESTO PRODOTTO: NOME, UTILIZZO IN CUCINA, DOVE TROVARLI, ...

RINGRAZIO TUTTI ANTICIPATAMENTE E ASPETTO VOSTRE NOTIZIE :-)